Sabato 19 e Domenica 20 Marzo 2016, dopo il grande successo della precedenti edizioni, Spazio - Shopping & Tempo libero - sito a Lecce in Via Bachelet, ospiterà "VINYLDAYS" 7a Mostra Mercato del Vinile e della Musica.

Durante le due giornate sarà possibile comprare, scambiare e vendere qualsiasi Vinile, Cd, Libro, Poster, Rivista, Pezzi da collezione, Gadget, e tutto ciò che riguarda il mondo della musica con oltre 30 espositori provenienti da tutta Italia.

19 Marzo 15.00 – 21.00
20 Marzo 09.00 – 21.00

- INGRESSO GRATUITO -

Live+DjSet
Sabato 19 Marzo
h. 18:00 The Dark Side of Dj War (Vinyl DjSet)

Domenica 20 Marzo
h. 18:00 Versi Verlan (Showcase acustico)
h. 19.00 VinylRules - Ennio C.+Sonda (Vinyl DjSet)


Sabato 19 marzo alle 18:00 appuntamento con The Dark Side of Dj War.
Lo storico dj hip hop, reggae, funk salentino proporrà in esclusiva per Vinyl Days una selezione lontana dal sound che ha caratterizzato la sua lunghissima carriera.
Dj War ha voglia di sperimentare e siamo certi che ci stupirà.

DJ WAR è uno dei padri fondatori della scena reggae/hip hop italiana. Col nome di Antonio Conte nasce a Lizzanello (LE) nel 1962 ed inizia l’attività musicale nelle radio libere locali degli anni ’70, prima in Salento e poi a Bologna, dove si trasferisce per collaborare a Radio Underdog, erede della storica Radio Alice, con programmi musicali nei quali seleziona diversi generi e stili: dal Punk al Reggae, dalle musiche dei Mod’s al Rap. Vive a Bologna, dove incontra DjR(futuro fondatore della Century Vox) da cui apprende l'arte del mix,per la maggior parte degli anni ’80 ma torna spesso nel Salento natìo, diffondendo sempre più Reggae e Hip Hop e si avvicina alla Cultura dei Sound System grazie anche all'incontro con Jody Marcos.
Dopo vari tentativi,tra il 1987 e il 1988 fonda con Militant P il nucleo originario del SUD SOUND SYSTEM (all’epoca completavano la posse Treble, Papa Gianni e Gigi D) che nell’estate del 1988 organizzerà le prime mitiche Dance Hall dalle quali sboccerà il fenomeno delle Posse in seno ai Centri Sociali. Proprio dall’Isola nel Kantiere, a Bologna, parte ‘Stop al panico/Stop war’, uno dei primi esperimenti di Reggae/Rap in italiano e dialetto al quale partecipano lo stesso Dj War con gli altri salentini Treble, Gopher e Papa Ricky. L’attività di Dj WAR coincide con quella del Sud Sound System fino al 1994, quando sia lui che Militant P decidono di proseguire per strada personali. Da quel momento si dedica alla costruzione del WAR SOUND SYSTEM e contemporaneamente riallaccia rapporti con i B.Boys dando inizio ad una serie di nuove esperienze e collaborazioni in ambito Hip Hop. Nello stesso anno incide uno dei primi dischi Jungle in Italia e fa partire, nel Salento, il progetto radiofonico di POWER FM. Con la stessa radio e con Dj Gruff promuove le prime edizioni del raduno GUSTO DOPA AL SOLE, presso il Velodromo di Monteroni (LE), a cui partecipano i maggiori esponenti dell’HIP HOP e del REGGAE italiano. Ha collaborato, inoltre, con il LINK di Bologna e con artisti come Soul Lee Bee, Pepsi e dj Gruff ed ha fatto partire un nuovo progetto assieme a Science Force, nel campo della Dance Elettronica, che si è concretizzato in alcune produzioni di Jungle/Drum’n’Bass.
Con questo progetto War ha preso parte, in tutti questi anni, a molte delle principali rassegne nazionali ed ha promosso e organizzato diverse manifestazioni musicali nel Salento per trasformare questo tipo di eventi in strumento di crescita collettiva.
Nella stessa ottica ha creato la propria etichetta discografica WAR SOUND che con Segnale Digitale ha pubblicato dal 2005 vari progetti in vinile ed in digitale con cui hanno esordito giovani talenti che sono oggi tra le migliori realtà del Reggae italiano.
Con gli ultimi progetti,sempre con Segnale Digitale l'attività principale
si è concretizzata in varie collaborazioni con cantanti,producers e dubmasters internazionali della scena roots dub ed elettronica.
Attualmente è impegnato in vecchie e nuove avventure.

-Domenica 20 marzo alle 18:00 showcase acustico con i Versi Verlan. La band brindisina presenterà al pubblico il primo videoclip ufficiale “Vi vedo male”.

Il verlan è un linguaggio gergale francese nato a Parigi sul finire degli anni settanta come forma di comunicazione segreta tra i vari gruppi giovanili che popolavano i sobborghi della capitale francese. Il senso dello slang sta nell'invertire le sillabe finali con quelle iniziali.
Lo stesso termine "verlan" significa "à l'envers".
Tecnicamente dipende tutto da quale verso si leggono le sillabe: il verso, in questo caso, è all'inverso. E' una forma espressiva utilizzata per comunicare con chi fa parte del nostro stesso un gruppo sociale, escludendo quindi gli estranei.
E' come se fosse una linea di demarcazione tra noi e gli altri, tra le persone che ci piacciono e quelle che non ci interessano. In fondo non c'è scritto da nessuna parte che bisogna saper parlare a tutti, e poi, anche impegnandoci, francamente credo non saremmo in grado di farlo.

A seguire appuntamento con Vinyl Rules, il nuovo esclusivo dj set che unisce dietro ai giradischi Ennio C. e Sonda.
Un viaggio nella storia della musica che parte dalle calde sonorità soul funk fino ad arrivare alle nuove frontiere dell'elettronica, senza disdegnare chitarre elettriche e sonorità di ricerca.

Sonda (a.k.a. Giovanni Ottini), scopre a cosa serve un mixer quando nel '91 va a lavorare in un negozio di dischi. Cresce con l'hip-hop della vecchia scuola e la techno tamarra di quegli anni. Fa un po' di radio in emittenti locali, poi imbraccia la chitarra elettrica per suonare in giro con vari gruppi rock. Negli anni diventa un selezionatore di musica eclettico a cui piace trovare i legami (im)possibili tra differenti generi. E' sempre alla ricerca di punti in comune tra la rigidità dell'elettronica di matrice bianca e il calore del funk, del soul, della disco, dei ritmi in levare. I suoi set propongono quello che si dice un miscuglio eterogeneo di stili. Non conta che il tempo sia portato da un batterista vero, da una drum machine, da percussionisti ghanesi o da un sequencer, la cosa importante è che ci sia groove.

Ennio Ciotta vive in bilico fra ironia e rivolta. Giornalista, scrittore, dj e agitatore controculturale nella sua vita si occupa di musica indipendente, ecologia radicale e movimenti underground.
Lo fa da circa vent'anni con lo stesso entusiasmo di sempre.
Nelle sue selezioni musicali, indipendentemente se su vinile, cd o laptop, non mancheranno mai The Clash, Ramones, Sonic Youth, The Smiths, i classici funk Motown, Kraftwerk. Strizza da sempre l'occhio alle casse dritte più ricercate.
Spazio | shopping & tempo libero è in via Bachelet 23 a Lecce, a soli 5 minuti dal centro della città e nei pressi di due uscite della tangenziale est di Lecce (uscita Stadio e uscita Mercato ortofrutticolo).

Servito da piste ciclabili e linee di autobus urbano oltre ad essere nelle prossimità del capolinea delle Ferrovie del Sud Est.

Gallery

Spazio by ITC Advisor